Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

30 dicembre 2009

Former Members Of Alfonsin - St (demotape) #1999

Questo disco è un vero mistero. E' l'ennesima tape che mi ha passato Raffaele (per il momento il rip non è dei migliori, ma speriamo di rimediare presto). Lo strano è che lui mi dice che i FMOA sono messicani (almeno di origine), mentre il loro myspace e l'indirizzo impresso sul dorso della copertina dicono che sono californiani. Il mistero si infittisce se si considera che i titoli e i testi riportati nel booklet sono tradotti in spagnolo, mentre la band è anglofona. L'unica cosa certa è che questa cassetta è uscita per una label messicana e che il buon Raffa l'ha ricevuta "a un incontro anarcopunk nel deserto in Messico". Quindi o i FMOA sono messicani emigrati in California o questa tape è una "traduzione" in lingua ispanica del loro primo demo. Se ne sapete qualcosa in più, fatemi sapere.
Bando alle ciance, i Former Members Of Alfonsin, che non provengono da un gruppo chiamato Alfonsin, spaccano i culi. Fanno quell'emo hardcore vecchia scuola, molto anni '90, molto Ebullition (label su cui hanno pubblicato anche uno split), molto straight-edge, molto politicizzato. Presumo che questa sia la loro prima registrazione. Il resto della loro discografia lo trovate qua.
Avanti, scaricare!

Former Members Of Alfonsin - Como matar a un angel


Tracklist:

a1. Bien chiquito
a2. Cheers
a3. Las noches que los chicos enterraron a dios en el parque
a4. El burro y la zanahoria
a5. The heckler

b1. Como matar a un angel
b2. Nadando en el lagode fuego
b3. Xxx
b4. Dejanos pretender
b5. Praxis

Reacciona
------------------------------------
Myspace
Download here

*****

29 dicembre 2009

Squishy Squid - Bonjour tristesse #2009

Oggi ce ne andiamo in terra austriaca per conoscere questa valida five piece band, formatasi nel 2006 e giunta solo quest'anno al debutto discografico sulla lunga distanza (del 2007 il primo ep). Due bassi, tastierina, batteria, più la splendida voce di Nancy,Darling. I nostri si divertono a fare il verso a certa wave degli anni d'oro, mischiando quella più pop (dei BLONDIE per esempio) ad ascolti più moderni e darkeggianti (ADULT.), aggiungendovi ampie dosi di elettronica soft e condendo il tutto con liriche all'umor nero.
I trentacinque minuti abbondanti di elettropunk che ne escono fuori scorrono più che bene, e se si considera che questo è poco più di un esordio, ci aspettiamo buone cose anche per il futuro.
Thumbs up!

Squishy Squid - No more lovesongs


Tracklist:

01. Velvet morning
02. Chick song
03. Être là
04. Teenage dead babies
05. I do not belong to you
06. Elektroboot
07. Anorexia
08. Beat
09. Born to be
10. Bonjour tristesse
11. Postcoital melancholy
12. No more lovesongs
13. Lange weile
14. (Bonus track)

Las Vegas records
--------------------------------
Myspace
Download here

*****

26 dicembre 2009

The Death Of Anna Karina - St #2002

Primo lavoro per quest'ottima formazione nostrana in bilico tra lo screamo à la ORCHID e il post-hardcore dei REFUSED. Attivi dal 1999, vengono aiutati, per la registrazione di queste 10 tracce, dalle sapienti orecchie dell'onnipresente Giulio "Ragno" Favero (ONE DIMENSIONAL MAN, IL TEATRO DEGLI ORRORI). Passaggi strumentali, sfuriate hardcore, urla ed emozioni, da Carpi.

The Death Of Anna Karina - Mission Alphaville


Tracklist:

01. The infection
02. L'age d'or
03. You are my cannibal
04. Youthdeadefenestration
05. …
06. Mission Alphaville
07. Rebels of the new God
08. The sixth part of the world
09. Anemic amour
10. Ian T.Williams is my guitar hero

Heroine records
----------------------------------
Myspace/Official website
Download here

*****

24 dicembre 2009

Taxi - Like a dog #2003

Dopo un paio di singoli per Hang Over ed Hate, i romanacci Taxi approdano alla californiana Dead Beat Records, sfornando un cd/lp full length sensazionale e di cui si sentiva il bisogno, in grado di mettere tutti d’accordo, in poche parole una figata!
Sebbene tutto questo entusiasmo possa apparire eccessivo, sfido chiunque ad ascoltare Like a dog senza rimanerne stregato: punk rock graffiante e stradaiolo di matrice 77 Usa, con qualche accenno zarro che non guasta, anzi!
Punti di riferimento sono gruppi leggendari come DICTATORS, DEAD BOYS, CRIME più la miriade di band (mi)sconosciute rintracciabili sulle varie Killed by death e Bloodstains, verso cui i Taxi guardano con la giusta dose di originalità, mostrandosi in grado di proporsi con brani tanto semplici e diretti quanto di sicuro impatto.

dal sito

Taxi - Eat me


Tracklist:

01. Dog's eyes
02. All over me
03. Cheater
04. Rabies is a killer
05. I'm dead
06. Slot machine
07. Deep red
08. Eat me
09. Je tombe en bas
10. Show me your gun
11. My finger

Dead Beat records
------------------------------
Myspace
Download here

*****

21 dicembre 2009

Ed - Senza ragione (7") #2009

Attenzione! Materiale altamente infiammabile! Si consiglia caldamente di tenere vicino agli alberi di natale. Ultimo 7" dei furiosi Reno thrashers, che continuano a deliziarci con riffoni e assoli supersonici, già marchio di fabbrica del precedente Nailed to the board. Ottima registrazione, 10 minuti e 4 pezzi: fantastici i due in lingua madre (anche l'insolitamente lungo Genio spastico). 300 copie in tre colori diversi: vi ordino di ordinarlo! Qua.
The Reno knows...

Ed - I proiettili sono più veloci delle parole


Tracklist:

a1. Die trying
a2. I proiettili sono più veloci delle parole

b1. Genio spastico
b2. Handy kicks indie kids

Don't Need records
------------------------------
Myspace
Download here

*****

20 dicembre 2009

Rats - C'est disco #1981

Figli della dark wave più informe e oscura, i Rats pubblicarono in quel di Bologna, datato 1981, il loro LP di esordio, C'est Disco.
Prodotto dall'allora nascente Italian Records di Oderso Rubini (GAZNEVADA, CONFUSIONAL QUARTET, STUPID SET, KIRLIAN CAMERA) e finanziato da un coraggioso Red Ronnie, quest'opera rappresenta una (seppur piccola) fetta dell'allora nascente panorama post-punk autoctono, roba da far invidia anche gli stranieri. La formazione dei Rats comprendeva, allora, Claudia Lloyd alla voce, Francesco Monti al basso, Wilko alla chitarra (e nel futuro unico membro fisso del gruppo) e Graziano Leonelli alla batteria; i testi del disco sono semplici ma ad effetto. Le musiche su cui si appoggiano i testi sono: cupe (Nazi), soffocanti (C'est Disco), brevi (Limbo), piccole schegge (Spacciatori, Pill e la stupenda Please) e, soprattutto, lontane anni luce da quelle prodotte dai successivi Rats.

da C'est disco blog

Rats - Please


Tracklist:

a1. Nazi
a2. C’est disco (reprise)
a3. Bimba
a4. Please

b1. C’est disco
b2. Limbo
b3. Spacciatori
b4. Off
b5. Pill

Italian records
-----------------------------
Myspace
Download here

*****

19 dicembre 2009

Anticorpi - Civiltà, ma dove? (demotape) #1992

Ennesima cassettina inviatami da Raffaele: loro sono i milanesi Anticorpi e fanno hardcore vecchia scuola influenzato da sonorità thrash. Di loro si sa pochissimo, se non che gravitavano attorno alla cascina occupata Ripamonti e che uno dei loro membri (Pino) ha suonato anche nei 2000 DIRTY SQUATTERS. Testi politicizzati come al solito e supportati, a dispetto delle modeste intenzioni di questa demotape, da una band davvero valida e abbastanza originale.
Più underground di così si muore!


Anticorpi - Rabbia


Tracklist:

a1. Senza alternativa
a2. Lupi si nasce
a3. Vaffanculo
a4. La tua vita
a5. Tu uomo

b1. Rabbia
b2. Ancora una volta
b3. Giungla d'asfalto
b4. E non fermarti mai
b5. Militare burattino

Autoproduzione
-------------------------------
Download here

*****

17 dicembre 2009

Jack & The Rippers - A wonderful piece of punk rock #1997

Breve compilation postuma che raccoglie alcune registrazioni d'annata (1977-78) di questa misconosciuta band svizzera, impegnata in un punk rock, se non originale, quantomeno sincero e difficile da trovare nelle fredde terre elvetiche. A parte qualche insipida deriva in levare, i venticinque minuti che compongono l'album scorrono via che è un piacere, tra melodie di chiaro stampo powerpop forgiate dai classici tre accordi.
File under: easy listening.

Jack & The Rippers - Don't pretend


Tracklist:

a1. No Desire
a2. Safe and Secure
a3. I Feel Like a Tram
a4. Don't Pretend

b1. Endless Peace
b2. I Think It's Over
b3. Down
b4. Loser (It Could Never Be Me)
b5. Safe and Secure (Raw-Mix)

Loud, Proud & Punk
---------------------------
Download here

*****

15 dicembre 2009

Alix - Good 1 #2008

Gli Alix sono al loro quarto album, sono di Bologna e sono bravi. Fino ad ora non si è sentito parlare tanto di loro. O almeno non abbastanza, visto che – come ho già detto – sono bravi. Ma veniamo al dunque. Good One è il loro novo disco, cantano in inglese – fatta eccezione per la traccia di chiusura – e si contraddistinguono per un sound vicino allo stoner, ma più danzereccio, e una voce femminile acida e incisiva. Fra Janis Joplin, la signora Harvey e soprattutto Karen O. degli Yeah Yeah Yeahs. Una voce particolare, che personalizza una musica molto buona, di spessore, ma che non avrebbe lo stesso effetto in mancanza di essa.
Se non dovessero bastare 10 tracce tese ed energiche a convincervi del valore del gruppo, o avete sbagliato genere, oppure siete fra quelli che necessitano di qualcosa che ne certifichi il valore a livello internazionale. Ecco, se siete fra questi ultimi allora dovreste trovare una conferma più autorevole della stampa estera – che pure si è espressa favorevolmente sugli Alix – e nel coinvolgimento di sua maestà Steve Albini alla registrazione e al mixing di questo Good One.

rockit

Alix - The sweet-smelling road


Tracklist:

01. The sweet-smelling road
02. Emotion
03. Solid as a stone
04. Without you
05. Don't run ahead
06. Good one
07. Butterfly
08. Not too far
09. Do not wrong
10. Bianco e Nero

TrebleLabel / Red House recordings
--------------------------------
Myspace
Download here

*****

14 dicembre 2009

Magazine - Live in London #2009

Spettacolare live registrato poco tempo fa alla Roundhouse di Londra, che ha come protagonisti uno dei migliori gruppi della wave inglese. Capitanati dall'ex-vocalist dei BUZZCOCKS Howard Devoto, i nostri hanno pubblicato, tra il 1978 e 1981, 5 album e una manciata di sette pollici. Poi più niente fino al 2009, anno in cui decidono di riunirsi in una formazione praticamente originale e fare un mini-tour europeo. La scaletta è azzeccatissima e loro suonano da dio. Non ci credete? Allora guardate qua e qua (stesso live e riprese professionali per una goduria estrema).
Questa sì che è una reunion!

ps: per la realizzazione di questo post si ringraziano i blog Ripped in Glasgow e Punk Friction.

Magazine - Rhythm of cruelty


Tracklist:

01. Shot By Both Sides
02. Rhythm Of Cruelty
03. A Song from Under the Floorboards
04. Thank You (Falettinme Be Mice Elf Agin)
05. Sweetheart Contract
06. Feed The Enemy
07. Give Me Everything
08. The Book
09. Twenty Years Ago
10. The Light Pours Out Of Me
11. I Love You, You Big Dummy
12. Give Me Everything

Bootleg
--------------------------------
Myspace
Download here

*****

12 dicembre 2009

AA.VV. - Italia la punk (7") #1998

Un'altra bella compilazione uscita una decina di anni fa per la Agipunk. Quasi tutte le band presenti suonano un hardcore sporco e selvaggio, chi influenzato dal crust, chi dal punk di una volta. Qualità delle registrazioni non sempre impeccabile, ma lo spirito continua...

Tracklist:

a1. SCUM OF SOCIETY - Quale alternativa?!? Quale diversità?!?
a2. MASCHERA - Eroi
a3. INSULT - Information

b1. D.D.I. - Tutti pazzi (NEGAZIONE cover)
b2. CREPA - Crepa
b3. SICKOIDS - Anti-nazi
b4. B.D.O. - Polizia assassina/Cloro al clero

Agipunk
----------------------------
Download here

*****

10 dicembre 2009

Bebe Rebozo - Cuore di leopardo #1998

Mazzarelle, Timballo, Arrosticini, Tacchino alla Canzanese, Crespelle ‘nbusse, Fregnacce, Pecora alla Callara, Maccheroncini alla Chitarra, Pecorino abruzzese, pizza dolce, calcionetti , sfogliatelle il tutto bagnato con Montepulciano d’Abruzzo, Gassosa, Centerba, Genziana e Genepì.
Nessun gruppo della Dischord, della Skin Graft, della Touch & Go! si alimenta così. E questo credetemi fa la differenza. Maggiore resistenza al freddo, risorse creative inesauribili, approccio massiccio allo strumento e soprattutto tutta un’altra presenza scenica.
Perché sarebbe facile individuare quello che accomuna i Bebe Rebozo a SHELLAC, MINUTEMEN, JESUS LIZARD, PERE UBU (intensità, attitudine, un suono monolitico e contorto allo stesso tempo, come uno sbilenco monolite dalle radici di acciao elastico) ma è molto più interessante scoprire che cosa li differenzia, che cosa rende il loro suono e il loro modo di intendere il rock una della migliori espressioni di quella cosa chiamata power trio nei primi anni del terzo millennio.
Come CAPTAIN BEEFHEART che si impossessa della strumentazione dei BASTRO, i Bebe Rebozo hanno costruito un mondo di geometrie visionarie di acrobazie senza rete eseguite da un elefante alle parallele asimmetriche.
Questa fervida comunità ha per fulcro le titaniche figure di Danilo, Claudio e Francesco ai quali si affiancano di tanto in tanto personaggi come Giustino “Sprut” di Gregorio, autore di dischi per la Tzadìk di John Zorn e Marco Sigismondi frontman di una delle leggende dell’hardcore italiano dei primi anni ’90: i DIGOS GOAT.

dal sito

Bebe Rebozo - Nelson


Tracklist:

a1. Shub Niggurath
a2. She's a Mongoloid Pin Up (MAISIE cover)
a3. Tokyo Topless
a4. Sol Hoopii
a5. Cuore di Leopardo
a6. Atomic Sushi Schwitters Remix

b1. Ifix-tcen tcen
b2. Il Lancio del Martello
b3. Vomitinmovement
b4. Inala Udnie
b5. Nelson

Autoprodotto
-----------------------------
Official website
Download here

*****

9 dicembre 2009

AA. VV. - Automozione #1990

Come ben sapete, le cassette hanno rappresentato per molto tempo l'alternativa ai costosi e tecnologici cd, finendo per diventare uno dei supporti preferiti da punx e simili per diffondere il loro rumore. Questa c60 me la manda Raffaele, spiegandomi che è stata la prima compilation pubblicata dalla sua Contaminated Productions (terza uscita della label, prodotta in 200 copie). Dentro, una bella collezione di formazioni, quasi tutte punk e hardcore, provenienti da mezza Italia e accomunate da posizioni anarco-libertarie e dalla solita attitudine diy. Tra gli altri, da segnalare: i torinesi Panico (ex 5° BRACCIO, FRANTI e KOLLETTIVO) con due pezzi tratti dalla loro prima tape, i palermitani Nullafacenti (con alla voce il futuro SEMPREFRESKo Bizio), i casertani Bandiera dell'Odio (due pezzi dal loro primo demo), gli storici punx milanesi Atrox (due tracce dal vivo) e gli anarco-punx varesini Mab (due brani dal loro terzo demo), gli imperiesi Contrasto (e non gli omonimi romagnoli), e i furiosi teramani Digos Goat (due brani dal loro primo lp Il delirio).
Una gran bella compilation, dunque, corredata dal classico booklet in b/n, anche se in qualche caso la qualità delle registrazioni lascia un po' a desiderare.
Ancora grazie a Raffa che ha deciso di condividere con noi questo piccolo capolavoro di autoproduzione punk.

Tracklist:

a01. PANICO - Nervi
a02. PANICO - La mia testa
a03. NULLAFACENTI - Nullafacenti
a04. NULLAFACENTI - Morto dentro
a05. BLACK FLOWERS - Vi dico no
a06. BLACK FLOWERS - Cadaveri innocenti
a07. BANDIERA DELL'ODIO - Non solo amarezza dopo l'inganno
a08. BANDIERA DELL'ODIO - Dolore
a09. MAB - Nessuna droga
a10. MAB - Chiesa puttana

b01. TROTTEL - Barricades
b02. ATROX - Futuro
b03. ATROX - Città maledetta
b04. VOMITO - Italia razzista
b05. VOMITO - 1000 Leoncavallo
b06. CONTRASTO - Intro/Non sparate sui Contrasto
b07. CAESAR CRASH - White's flame
b08. CAESAR CRASH - Mi pongo domande
b09. MDG - Condannati
b10. MDG - Ti odio
b11. DIGOS GOAT - Burattini
b12. DIGOS GOAT - Dimmi perché

Contaminated Productions
----------------------------------
Download here

*****

8 dicembre 2009

Quicknoize - Agorafobia (7") #1998

Il penultimo disco del pacco natalizio gentilmente inviatomi da Albo è il primo sette pollici dei torinesi Quicknoize. Al solito, come (quasi) tutti i gruppi che gravitavano negli anni '90 intorno a El Paso, anche i quattro i questione hanno scelto la via dell'hardcore per cantare il loro disagio. La stretta amicizia con i CRUNCH si riflette pure nella musica, anche se i Quicknoize sono meno "massicci" e a tratti più elaborati dei loro concittadini.
Made in To!

Quicknoize - Distruggo


Tracklist:

a1. Distruggo
a2. Noia
a3. Sguardo Abulico
a4. Oggi Come Ieri

b1. Sole
b2. Agorafobia
b3. Sentimento Illogico

Autoprodotto
----------------------------
Official website
Download here

*****

6 dicembre 2009

AA.VV. - Proiettili - Italian punk waves 1977-1987 #2001

Sviluppatasi all'interno dell'area Discografia di RockImpresa 99, PROIETTILI è una collana di cd che si propone espressamente di raccogliere/divulgare i sottotesti oscuri prodotti dalla nouvelle vague italiana in quel fantastico periodo di tensioni creative/sovversioni di codici che si estende dalla fine degli anni '70 agli 80s.
Non tutti lo sanno, ma è stato proprio grazie al difficile impegno (i tempi erano diversi) di gruppi, riviste e labels della scena new wave dell'epoca che ha avuto origine quello che oggi chiamiamo "nuovo rock italiano". Ci è sembrato perciò doveroso, oltreché appassionante, ripubblicare documenti sonori propri di quegli anni così importanti.
Stilisticamente, in questo volume d'esordio, s'intrecciano pulsioni tipicamente punk 77 (punk rock come genere volutamente sgrammaticato, sauvagerie musicale, guerriglia semiotica contro tutto e tutti) e tracce più "articolate", di chiara matrice new wave.
La nostra ricerca lungo tutta la penisola continua, e nei prossimi volumi cercheremo di dare testimonianza, la più completa possibile, di tutte le scene underground locali dell'epoca.

dal sito

Tracklist:

01. S.I.B. - You
02. SEX - I'm In Love
03. RATS - Spacciatori
04. SORELLA MALDESTRA - Io Sono Un Fric
05. ANDY WARHOL BANANA TECHNICOLOR - I'm In Love With My Computer
06. SHOTGUN SOLUTION - Shotgun
07. LONELY BOYS - Jews (Just Wanna Have Fun)
08. SAVAGE CIRCLE - Dogs Of War
09. SKIZO - No Solution
10. NO FUN - Burnin' For You
11. STIGMATHE - Italia Brucia
12. KLAXON - Religion
13. UNDERTOW - The Child
14. NOISENOISENOISE PN - Summertime Songs
15. TAMPAX - U.f.o. Dictator
16. XX CENTURY ZORRO - Many Kisses
17. LUTI CHROMA - Lucy Foster

Autoproduzione
-------------------------------------
Download here

*****

4 dicembre 2009

Merda - Carlos #2005

Oggi voliamo per la prima volta in Brasile per occuparci di questo simpatico terzetto sudamericano, giunto qui al suo terzo lavoro e impegnato in un fastcore sporco e rock 'n' rolleggiante che mostra di non disprezzare del tutto la melodia. Pezzi brevissimi, anche se non sempre tirati, tematiche anticapitaliste e qualche cover di lusso (ANGRY SAMOANS su tutti), li collocano vicino a colleghi statunitensi come FUCK ON THE BEACH e HELLNATION (con entrambi hanno infatti diviso uno split 7").
Una bella merda, insomma.

Merda - Violencia!


Tracklist:

01. Faster Girl
02. Violência!
03. Eu Odeio a Minha Escola (F.Y.P. cover)
04. Mais Uma Lição
05. Nirvana Dos Pobres
06. Okay
07. Efedrina
08. Eu Não Quero Morrer Hoje (THE NERDS cover)
09. Cozinha Libertina
10. Só Amanhã
11. Jahmila y Charlos
12. Eu Odeio Crianças
13. Geometria
14. Time to Fuck (ANGRY SAMOANS cover)
15. Para de Chamar
16. Punk Crente

Läjä records
-------------------------------
Myspace
Download here

*****

Semprefreski - Marco goes to college (7") #2000

Piccola chicca per tutti i fans della band palermitana. Questo è il loro terzo lavoro e alcuni dei brani presenti in questo 7" compariranno anche nell'ultimo Ci vediamo all'inferno. La musica è sempre quella ma, se possibile, ancora più in lo-fi: sette schegge di punk rock grezzo e tiratissimo, accompagnato da liriche folli e demenziali.
Il tributo ai DESCENDENTS della copertina è tale anche nei fatti: all'epoca il bassista Marco era andato in Spagna per una vacanza-studio di 6 mesi.
Purtroppo il rip non è dei migliori perchè fatto semplicemente infilando il jack nella (mediocre) scheda audio del portatile (rimedierò quando avrò una scheda audio esterna).
I files invece sono due (uno per lato) perchè ipezzisonotuttiattaccati e pareva brutto dividerli.


Semprefreski - Mi sono rotto il cazzo di te


Tracklist:

a1. Mi sono rotto il cazzo di te
a2. Allison Robertson
a3. Solo con te
a4. Malox

b1. Giovanna
b2. Freno a mano
b3. Giuro me ne andrò

Be Nice To Mommy/Gonna Puke/Pappa & Ciccia
---------------------------------------
Myspace
Download here

*****

2 dicembre 2009

Affranti - Discografia

Parole. Parole per conoscere di Affranti qualche cosa di più [...]. Con la continua necessità di andare oltre qualsiasi etichetta e catalogazione, per costruire e decostruire in totale libertà su quelle che riteniamo essere le nostre fondamenta, comunque radicate in quel punk/hardcore che solo attraverso un approccio molto superficiale può essere considerato semplicemente un genere musicale. Lo stesso nome Affranti è stato scelto per quel filo che, nelle nostre teste almeno, è in grado di tendere verso tutti quei gruppi che negli anni 80 in Italia hanno saputo rivoluzionare il modo di ascoltare e fare musica, giocando in particolare con l'assonanza che ha con FRANTI, dai quali abbiamo "ereditato" e fatto nostro il concetto di formazione aperta, l'abbattimento dell'ultimo muro e l'aprirsi di uno spazio unito e condiviso, un cuore di tutti pulsante all'unisono.

dal sito BBL records

Tra i FRANTI e i FRAMMENTI, poesia ed darkemocore alla vecchia maniera dal centro della Liguria.

Affranti - Sul bordo dell'acqua


Ciò che rimane... #2003

Tracklist:

01. (D)istanti di felicita'
02. Sul bordo dell'acqua
03. Macerie
04. Equilibri(abbandonarcisi)
05. Autismo
06. Non smetterò mai
07. Mutilato
08. Vibrazione/Azione/Reazione
09. Il mio urlo

BBL records
----------------------------
Official website
Download here

*****

Lontano da qui #2005


Tracklist:

01. Così distante
02. Per un attimo
03. Chi sono io? Chi sei tu?
04. Vibrazione I
05. Fra il dolore e il nulla
06. 10000 granelli di sabbia
07. Vibrazione II
08. Le mie radici
09. Vibrazione III
10. Il centro delle cose
11. C'è qualcuno ?

BBL records
------------------------------
Official website
Download here

*****

1 dicembre 2009

Full Slap - Vittima #2007

Un altro disco dalla collezione di Raffaele: questa volta tocca ai semi-sconosciuti Full Slap, band foggiana nata nel 1991 nell'ambito della Diskarika Okkupata. I tre, Renzo alla voce e basso, Michele alla chitarra e Antonio alla batteria (più Nico - cori e programmazioni), non solo contribuirono notevolemente alla creazione della sala prove del centro sociale foggiano ma supportarono anche, grazie ad un tour benefit (nel 1993) con i BRANDELLI D'ODIO, l'occupazione del secondo centro sociale della città, la Piscina.
Nel 1995 si trasferiscono a Bologna dove riescono a registrare il loro primo e unico album, che rimarrà inedito anche dopo il loro scioglimento, avvenuto nel 1997. Solo nel 2007 Renzo, che intanto si è dedicato alla musica medievale/rinascimentale ed è diventato il fondatore della prima scuola italiana di Nickelharpa, decide, completamente a sue spese e in piena attitudine diy, di pubblicare questo cd. Chi fosse interessato ad averne una copia può scrivergli a u-renz@libero.it.
Infine, la musica: non è proprio il mio genere preferito, ma nelle 13 tracce di questo album si respira in pieno l'aria degli anni '90. Il loro è un funk rock molto punkeggiante (a tratti anche hardcore) ma al contempo influenzato da sonorità più metalliche, che può ricordare degli INFECTIOUS GROOVES meno incazzati o i RED HOT CHILI PEPPERS degli esordi. Belli i testi, quasi tutti in italiano, dai quali traspare la loro attenzione per le tematiche sociali. Buona, se non ottima, la qualità di registrazione. Grande il lavoro di Raffaele, che nella cartella include anche un pdf con le scansioni del booklet.
Scaricate, gente, scaricate.

Full Slap - Zero rimane zero


Tracklist:

01. Prologo
02. Black sheep
03. Loop-us in fabula *part I*
04. Zero rimane zero
05. Vittima
06. Candido
07. Loop-us in fabula *part II*
08. Produce and consume
09. Sofferenza
10. Loop-us in fabula *part III*
11. Xenofobia
12. I feel...it belongs to me (feat. Stressman)
13. Epilogo

Autoproduzione
----------------------------------
E-mail
Download here

*****

30 novembre 2009

The Manges - Rocket to you! 93-99 #1999

Indiscutibilmente la miglior pop punk band della penisola. Fedeli seguaci dei tre accordi di scuola RAMONESiana e del punk rock melodico à la QUEERS, i quattro spezzini raccolgono qui il meglio della loro produzione nei 7 anni del titolo. Questo cd verrà poi rimasterizzato da Mass Giorgini nel 2004 e ripubblicato con una tracklist completamente differente (lo potete scaricare qua), senza molti dei pezzi presenti in questa compilation uscita su KOB.
Gabba Gabba Hey!

The Manges - Ruin myself with road to ruin


Tracklist:

01. Mandy
02. Zombie
03. My direction
04. Do my stuff
05. Only you are the girl that hits the gas
06. She's a punk
07. Oh, Mary
08. Break up your radio
09. Summer's gone
10. Ruin myself with road to ruin
11. Teenangel
12. Melissa is a rockabilly rebel
13. I hate you, David
14. Time bomb
15. The only cool girl in ladbroke grove
16. Manges are back!
17. Richie's party
18. Me or you
19. Munster beat
20. Dunkin' donna
21. Rocket to you

KOB records
-------------------------
Myspace
Download here

*****

27 novembre 2009

Kina - Nessuno schema nella mia vita! (reissue) #1994

Questa e' la ristampa su vinile dell'omonima cassetta autoprodotta uscita nel 1984. Sono pezzi scritti nell'arco di poco piu' di un anno, molti dei quali, riregistrati in uno studio vero, finiscono l'anno seguente sull'lp Irreale Realtà.
Il nastro originale e' stato riequalizzato nei giorni 7/8 marzo 1992 al Synergy studio di Beppe Crovella con l'aiuto di Pippo (che botta!!). Non abbiamo voluto fare un "ripescaggio da preistoria". Questo e' un piccolo cerchio che si chiude. Un piccolo cerchio racchiuso in altri cerchi piu' grandi e che a sua volta ne contiene tanti altri piu' piccoli. Questo e' il piccolo cerchio di Giampiero, Alberto, Sergio: dei Kina 1984.

LE FORBICI come nuovo strumento SIMBOLICO di LOTTA contro qualsiasi forma sistema di CONDIZIONAMENTO, al fine quindi di NEUTRALIZZARE nella propria VITA qualsiasi SCHEMA. Il ragazzo seduto di spalle, vittima di una SOCIETA' CONDIZIONATRICE (la sua testa sostituita da un TERMINALE o MONITOR TV) raggiunge la propria LIBERAZIONE tagliando i collegamenti innestati nella sua TESTA CATODICA con le forbici, sfuggendo così dagli SCHEMI IMPOSTI dalla "GRANDE MACCHINA"... Un tema alla 1984 quindi!

dal sito

Kina - Vivere odio


Tracklist:

a1. Bagliore Accecante
a2. Solo Pensieri
a3. Messaggi
a4. Teleimmissione
a5. Vivere Odio
a6. L'Alba

b1. Vita Sprecata
b2. Nessuno Schema
b3. Basta
b4. Il Mio Dolore
b5. Senza Pensare

Blu Bus
----------------------------
Myspace
Download here

*****

26 novembre 2009

Monte Cazazza - The worst of Monte Cazazza #1992

Solo un pazzo come il pioniere dell'industrial Monte Cazazza, poteva far ascoltare e recensire una raccolta delle sue produzioni musicali al suo psichiatra, per inserirla poi come prima traccia del cd. L'esito non poteva essere più scontato: dopo aver elencato tutti i disturbi dai quali il suo paziente è affetto, lo psichiatra definisce la sua musica come "totalmente cacofonica", "un casino sonico".
E per quanto non mi fidi del gusto musicale di uno strizzacervelli, bisogna ammettere che il nostro non ha tutti i torti. I rumorismi, i campionamenti, i tappeti sonori e le litanie blasfeme di Monte Cazazza, infatti, raramente raggiungono le vette toccate dai principali protagonisti del movimento industrial, nonostante egli possa vantare una proficua collaborazione, nella prima fase della sua carriera, con i THROBBING GRISTLE. Non a caso, i brani migliori di questo raccolta arrivano proprio dai primi due 7", registrati e pubblicati da Monte insieme ai T.G. per la storica Industrial records.
E' più probabile, comunque, che egli passi alla storia per aver coniato il termine "industrial" che per meriti prettamente musicali.
Buon ascolto?

Monte Cazazza - Kick that habit man


* tracks 02-03 from the 7" To mom on mother's day #1979
* tracks 05-08 from the 7" Something for nobody #1980
* tracks 10-11 from the 7" Stairway to hell/Sex is no emergency #1982
* tracks 15-17 from the lp First strike #1986 with THE ATOMSMASHERS

Tracklist:

01. Psychiatric Review
02. To Mom On Mother's Day
03. Candy Man
04. Rabid Rats (Vietnam)
05. Distress
06. Mary Bell
07. Kick The Habit Man
08. First/Last
09. Tiny Tears
10. Stairway To Hell
11. Sex Is No Emergency
12. A Snitch Is A Snitch
13. Six Eyes From Hell
14. Liars (Feed Those Christians To The Lions)
15. A Is For Atom
16. If Thoughts Could Kill
17. Mark Of The Devil
18. Climax

The Grey Area
-----------------------------------
Download here

*****

25 novembre 2009

Nabat - Early years #2000

Bisogno di presentazioni?
Nabat, i lettori di Radio Molotov.
Lettori di Radio Molotov, i Nabat.
Rara compilazione su cd che raccoglie materiale preso dai due 7" d'esordio, dal bootleg Generazione 82, più qualche brano sparso.
Il Punk a Bologna.

Nabat - Scenderemo nelle strade


* tracks 01-05 from the 7" Scenderemo nelle strade #1982
* tracks 06-09 from the 7" Laida Bologna #1983
* tracks 10-15 from the 7" Generazione 82 #1992

Tracklist:

01. Scenderemo nelle strade
02. Senza soldi senza casa
03. Asociale Oi!
04. Lavoro
05. Shock nelle case
06. Laida Bologna
07. Potere nelle strade
08. Lunga vita ai ribelli Oi!
09. Troia!
10. Skins & Punks
11. Fotti i poseurs
12. Nichilistaggio
13. Generazione 82
14. Legioni ad orologeria
15. Zombie rock
16. No armi
17. Kill police
18. Nichilist Nabat
19. Fotti il papa

Campane A Stormo records
-------------------------------------
Myspace
Download here

*****

24 novembre 2009

Inferno - Demo #2003

Ampliamo la sezione demo con i primi vagiti dei romani Inferno, che precedono l'uscita dello splendido Sci-fi grind'n'roll, nel quale verranno riproposti i tre brani in questione, stavolta con una registrazione professionale.
In ogni caso: sticazzi. Se questa doveva essere solo una prova, era chiaro già all'epoca che i cinque avevano le palle quadre. Tre bombe a mano che buttano all'aria qualsiasi discorso su accostamenti/influenze/generi e annichiliscono letteralmente l'ascoltatore a suon di tempi dispari, urla isteriche, riffoni esagerati, accelerazioni grind e sintetizzatori cibernetici.
Provare per credere.

Inferno - Disneytomb


Tracklist:

Disneytomb
Me vs the incredible Hulk
Pacificos

Autoproduzione
---------------------------
Myspace / Official website
Download here

*****